S Health, quando l'allenatore è mobile


Molto più di un semplice contapassi, un vero e proprio personal trainer

L'uscita sul mercato del Samsung Galaxy S5 ha segnato anche un netto miglioramento ed aggiornamento della funzione S Health. Il servizio va ben oltre il concetto di semplice contapassi o di tracking Gps, ma riesce ad interagire con l’utente a 360°. L'S Health riesce a percorrere tutto l'andamento della nostra giornata, analizza ogni allenamento e ogni caloria bruciata anche per attività extra sportive ed è capace di determinare la qualità dell'ambiente in cui ci troviamo.
 

Il valore aggiunto è dato dalla connessione dello smartphone con il Galaxy Gear, lo smartwatch della casa produttrice coreana. L'orologio intelligente riesce a contare i passi fatti ed invia automaticamente al telefono tutte le informazioni sulla attività fisica di tutta la giornata.
 

Un trainer on the move

L'S Heath offre tantissime modalità di allenamento, molte delle quali proposte dall'applicazione stessa in base a calcoli sul nostro fisico e al contesto in cui siamo. “Compagno di Allenamento” e “Compagno di passeggiata” sono solo alcuni dei setting a nostra disposizione dopo un primo setup iniziale, come i test fisici iniziali che si fanno in palestra, in cui forniamo i dettagli sulla nostra forma fisica. In base alle nostre caratteristiche l'app riuscirà a darci un programma quanto più completo per mantenerci o rimetterci in forma.
 

samsung-galaxy-s4-screenshot-s-health

Ti tengo d'occhio anche a tavola

Come in ogni programma sportivo che si rispetti, oltre alla attività fisica occorre una alimentazione sana e corretta. Samsung S Health conteggia le calorie che assumiamo ogni giorno, possiamo aggiungere ogni pasto fatto durante la giornata, scandendo gli stessi in base alle quantità ingerite per volta. L'applicazione suddivide il cibo in varie categorie, ed in una tabella verranno forniti tutti i componenti, dalle proteine ai grassi fino ai carboidrati. Ovviamente per quanto il programma sia ben fatto ed efficace, ancora non può sostituire un vero e proprio dottore, ma è sicuramente il capostipite delle Health App.
 

L'S Health in questo scenario è un vero e proprio personal trainer, incarna il principio per cui una app diventa fondamentalmente ancorata alla nostra esperienza. Che questo valore possa aiutare l'affermazione degli smartwatch?